Anzalone chiede aiuto per le società sportive

C’è necessità urgente di sostegno!

Il Delegato allo Sport del Comune di Genova, Stefano Anzalone, in una accorata lettera indirizzata a Enrico Preziosi e Massimo Ferrero ha chiesto alle società  professionistiche genovesi di poter erogare un contributo economico in favore dello sport “minore”.

Anzalone ha portato alla luce le molte problematiche evidenziate dalle società dilettantistiche genovesi.

L’emergenza Coronavirus sta mettendo  a dura prova l’esistenza e il futuro di molte società sportive , con la  probabile chiusura di diversi Centri Sportivi che, allo stato attuale, non riescono a far fronte agli ingenti investimenti sostenuti (manti erbosi, pavimentazioni, spogliatoi, ecc).

Dietro ad ogni attività sportiva,  rimarca Anzalone, ci sono lavoratori, fornitori, manutentori e, soprattutto, moltissimi ragazzi.

Lo Sport rappresenta un pilastro insostituibile per la formazione dei giovani , non solo nello sviluppo fisico ma anche nel rispetto delle regole e del codice etico che alberga in queste attività.

Oggi più che mai le Società Sportive hanno necessità di contributi significativi per poter riattivare le loro attività e garantire la gestione degli Impianti, delle Strutture e del loro “movimento sportivo”.

La lettera è stata inviata a Sampdoria e Genoa per cercare di sensibilizzare dette società a erogare un contributo importante in favore di tutto lo sport cosiddetto minore

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *